Progettare gli strumenti di misura

Tutti noi consociamo molti strumenti di misura e ci sembra evidente ed ovvio che siano degli strumenti che forniscono delle misure delle grandezze che sono  adatti a misurare.

Per la legge non è esattamente la stessa cosa, ma questo non deve stupire, perchè c’è una logica.

Per la legge è strumento di misura tutto ciò che viene utilizzato per determinare una quantità di un bene durante una transazione commerciale o una misurazione con scopi medici.

Facciamo un esempio chiarificatore: un bicchiere utilizzato per la mescita al banco di vino o birra, è uno strumento di misura e deve essere marcato CE, lo si dovrebbe vedere da una lineetta che segna un determinato livello, seguita da un numero identificativo dell’organismo che ha certificato quella misura. Lo stesso bicchiere messo su un tavolo di un bar o di un ristorante bere bere versando da una bottiglia, non è strumento di misura, perchè la vendita avviene tramite la bottiglia.

Analogamente una bilancia meccanica per pesare i bambini non è strumento di misura e non ha l’obbligo di marcatura CE, ma come dispositivo medico di misura ha obbligo di marcatura CE ma solo in quanto dispositivo medico.

Sono strumenti di misura le bilance per pesare  tutto ciò che si vende, i contatori dell’acqua (venduta), i contatori elettrici per le forniture di energia ed anche il metro se viene utilizzato per misurare quantità di prodotti venduti.

Gli altri strumenti di misura, quelli per utilizzo proprio, non hanno l’obbligo di marcatura CE, anche se i  produttori non distinguono e generalmente appongono la marcatura CE su tutti.

L’obbligo di marcatura CE, comporta anche l’obbligo di inserire nel fascicolo tecnico dei prodotti il certificato rilasciato dall’organismo notificato che ha condotto le prove di conformità ai requisiti ed alle prestazioni indicate dalle direttive ed dalle norme.

La marcatura CE deve essere seguita da un numero di quattro cifre che  identifica l’organismo notificato che ha rilasciato il certificato di conformità.

Tenere sotto controllo direttive e norme non è cosa semplice e per fornire una aiuto concreto ai progettisti ed ai fabbricanti la C&C s.a.s. ha messo a punto il servizio di supporto alla progettazione, con l’obiettivo di confrontare ciò che dicono le norme con ciò che effettivamente viene eseguito.

Nessun insegnamento, ma un supporto come fossimo dei navigatori a fianco di esperti piloti, potremo essere utili e complementari, ma mai sostituirci a loro.

 CHIAMA SUBITO, NON PERDERE TEMPO!

Informazioni e  preventivi sul supporto tecnico alla progettazione sono gratuiti! Contattaci, riceverai sempre e comunque una risposta immediata!

Uff: +39 049 8875489
Cel: + 39 335 7815770

Dal lunedì al sabato
dalle 8.30 alle 20.00

Se hai una webcam ci potremo anche vedere con Skype, e non saremo solo una voce o una mail.

Siamo i migliori? Non spetta a noi dirlo, ma certamente siamo onesti!

No Comments

Post A Comment